Brownies


Brownies: semplici, squisiti e comodi da mangiare, per non sporcare il vestito delle dame di Chicago 

brownies

La ricetta originale dei Brownies nasce a Chicago nel 1893, ad opera dei cuochi al servizio di lady Bertha Palmer. In occasione della World’s Columbian Exposition, che celebrava il 14°anniversario della scoperta dell’America, commissionò alle sue cucine dei dolcetti al cioccolato facili da trasportare e che si potessero facilmente mangiare in piedi, senza che le eleganti dame di Chicago corressero il rischio di sporcarsi il vestito.

Così nacque la ricetta dei brownies, una delle preparazioni di dolci americani più famose, insieme a quella dei cookies.
La vera ricetta americana dei brownies ha avuto diverse varianti e modifiche, nel corso degli anni. Le versioni di questo dolce semplice al cioccolato senza lievito sono davvero molte e prevedono l’aggiunta, oltre al cioccolato, di ingredienti come le noci o noci pecan, le mandorle, o il burro di arachidi.

Oggi vedremo però come preparare i brownies al cioccolato classici, con pochi semplici ingredienti, come il cioccolato fondente, lo zucchero, la farina, uova e cacao.
Seguendo tutti i consigli del procedimento e della cottura, vedrete che il risultato sarà un successo.
Questi dolci al cioccolato piccoli e compatti sono davvero perfetti per un buffet, una festa di compleanno o una merenda. Sono semplici e deliziosi da mordere, facili da preparare e amati soprattutto dai bambini.

Se non li avete mai assaggiati, questo è il momento giusto per preparare i brownies al cioccolato con la ricetta originale.

Una piccola avvertenza: con questo procedimento rischierete di… diffondere per tutta la cucina un intenso e dolce aroma di cioccolato!

Ricetta brownies al cioccolato

Ingredienti:

  • 110 gr di burro
  • 175 gr di cioccolato extra-fondente
  • 3 uova
  • 340 gr di zucchero bianco
  • 30 gr di cacao
  • 100 gr di farina 00
  • 10 ml di estratto di vaniglia
  • un pizzico di sale

Procedimento:

Per preparare i chocolate brownies originali, bisogna innanzitutto sciogliere il cioccolato fondente in un pentolino a bagnomaria, insieme al burro. Mescolate dolcemente con un cucchiaio di legno, fino a che il cioccolato non si sarà sciolto completamente e avrà dato vita a un composto cremoso.

A questo punto, togliete dal bagnomaria il cioccolato e unitevi lo zucchero, amalgamandolo con una frusta. In questo modo, lo zucchero inizierà a far raffreddare il composto. Per far scendere la temperatura del cioccolato fuso ancora più velocemente, trasferite il composto in un recipiente di vetro capiente.

È molto importante che il composto di burro e cioccolato fondente si sia un po’ raffreddato, prima di procedere all’aggiunta delle uova, per evitare che queste si cuociano col calore.

Unite adesso le uova una per volta. Prima di aggiungere l’uovo successivo, assicuratevi che il precedente sia stato ben amalgamato nel composto. Mescolate sempre con l’aiuto di una frusta, fino ad assorbire completamente le tre uova.
A questo punto aggiungete il cacao amaro, passandolo con un setaccio, e amalgamatelo con una spatola per dolci. Con l’aggiunta del cacao, il composto di cioccolato fuso diventerà ancora più brillante. Inoltre, il cacao darà un profumo di cioccolato più intenso ai brownies.
Aggiungete quindi la farina setacciata, mescolando con una spatola per dolci vigorosamente, finché la crema al cioccolato non sarà divenuta bella densa.

Infine unite un pizzico di sale e due cucchiaini di estratto di vaniglia (circa 10 ml). In alternativa, potete sostituire l’estratto di vaniglia con una bustina di vanillina.

Cottura brownies al cioccolato

Versate il vostro composto per brownies in una teglia rettangolare, non troppo grande, foderata con un foglio di carta forno. Le dimensioni della teglia dipendono dall’altezza che vorrete dare ai vostri brownies al cioccolato.
Ricordatevi che, essendo un dolce al cioccolato senza lievito, l’altezza non aumenterà durante la cottura. 

Infornate la teglia nel forno preriscaldato a 170°C. Il tempo di cottura dei brownies è di circa 35-40 minuti.

Trascorso questo tempo, togliete la teglia dal forno e lasciate che il brownie al cioccolato si raffreddi, prima di tagliarlo. Non abbiate fretta di tagliare il dolce a pezzi ancora caldo, perché la superficie, a contatto con la lama del coltello, formerà delle crepe e si romperà.

Dopo qualche minuto, tagliate il brownie nei caratteristici tocchetti rettangolari, con un coltello dalla lama liscia, non seghettata. Un consiglio può essere quello di bagnare la lama di acqua calda, prima di tagliare.

Se volete ottenere i veri brownies originali, potete preparare anche una glassa all’albicocca o al cioccolato, ma vi assicuro che sono buonissimi anche così, semplici e golosi.

Ti è piaciuta questa ricetta? Vorresti essere aggiornato sulle nostre ricette e i nostri consigli in cucina?
Iscriviti subito alla newsletter di Ricette di Gusto!


Brownies
Tempo di preparazione: 20M
Tempo di cottura: 35-40M
Tempo totale: 1H
Voto:
Basato su 0 Recensioni
La ricetta ti è piaciuta?
VOTA ADESSO
loading...