Pesto alla Trapanese


pesto alla trapanese utilizzato per condire la pastaIl pesto alla Trapanese è considerato uno dei prodotti agroalimentari più caratteristici della cucina siciliana e in particolare di Trapani, la sua città di origine.
Secondo la storia, infatti, la ricetta del pesto alla trapanese nasce ad opera dei marinai del porto di Trapani, luogo di scambio e di incontro tra culture, soprattutto per quanto riguarda la buona cucina.

Si narra che i trapanesi abbiano provato le specialità (come quella del pesto) portate dai genovesi durante le loro soste nel porto di Trapani, e che abbiano adattato la ricetta con i prodotti del loro territorio, dando vita ad una vera e propria specialità chiamata l’agghia pistata, che ancora oggi è uno dei piatti tipici della zona. L’agghia pistata trova il suo massimo utilizzo nella preparazione dei Busiati con il pesto alla trapanese o meglio “busiati cu l’agghia pistata“, come vengono chiamati dagli abitati del luogo.

La ricetta del pesto alla trapanese ha due diverse varianti, in cui si possono utilizzare sia i pomodori maturi che i pomodori secchi. Questi ultimi danno al pesto alla trapanese un sapore davvero gradevole, che lo rende non solo ottimo per condire la pasta, ma anche ideale per altre preparazioni.

Il vero pesto alla trapanese si prepara nel classico mortaio da pesto, ma per una preparazione più semplice e veloce potete utilizzare un cutter da cucina o un frullatore, senza però lavorare molto il pesto, per non farlo diventare troppo liquido.

Ricetta Pesto alla Trapanese

Ingredienti per 4 persone:

  • 60 gr di mandorle spellate
  • 2 spicchi d’aglio
  • 20 foglie di basilico
  • 4 pomodori maturi
  • 50 gr di pecorino siciliano
  • olio extravergine q.b.
  • sale e pepe q.b.

Come fare il pesto alla trapanese

Per prima cosa bisogna sbollentare i pomodori in un tegame pieno d’acqua bollente, quindi incidere leggermente i pomodori ai quattro lati e poi immergerli nell’acqua bollente per circa 1 minuti.
A questo punto, alzarli con una schiumarola e trasferirli in una ciotola con acqua e ghiaccio. Spellare uno ad uno i pomodori e poi dividerli a pezzi ed eliminare i semi interni.

Mettere le foglie di basilico in un cutter da cucina, aggiungere gli spicchi d’aglio, un pizzico di sale e qualche cucchiaio d’olio. Dare una prima frullata di circa 30 secondi, poi aggiungere le mandorle spellate, la polpa dei pomodori, il pecorino grattugiato, un altro pizzico di sale, un pizzico di pepe e altri 3-4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva. Frullare nuovamente il tutto fino ad ottenere un pesto alla trapanese dalla consistenza omogenea.

Il pesto alla trapanese è pronto per essere utilizzato per condire la pasta. In questo caso potete preparare i tradizionali busiati con il pesto alla trapanese.

Per ogni porzione vi occorrono circa 80 grammi di busiati, che vanno scolati al dente e conditi con il pesto alla trapanese.

Per preparare il pesto alla trapanese con i pomodori secchi, bisogna sostituire i pomodori maturi con 50 grammi di pomodori secchi, da aggiungere agli altri ingredienti, che vanno pestati o frullati fino a conferire al pesto la sua classica consistenza. In questo caso si aggiunge anche qualche cucchiaio d’olio in  più.

Consigli: dopo la preparazione del pesto, bisogna trasferirlo in una terrina e conservarlo nel frigorifero fino al momento della preparazione dei busiati.

Ti è piaciuta questa ricetta? Vorresti essere aggiornato sulle nostre ricette e i nostri consigli in cucina?
Iscriviti subito alla newsletter di Ricette di Gusto!


pesto alla trapanese
Tempo di preparazione: 15M
Tempo totale: 15M
Voto:
Basato su 4 Recensioni
La ricetta ti è piaciuta?
VOTA ADESSO
loading...