Ricette di Gusto

Pasta alla Norma

Pasta alla Norma, la ricetta siciliana

Pasta alla Norma

 

Tipico piatto della cucina siciliana, la pasta alla Norma piace a grandi e piccini. Abbastanza facile da realizzare, ha origine proprio in una delle isole più grandi del Mediterraneo. Molti non sanno che si chiama in questo modo per omaggiare il celebre compositore Vincenzo Bellini. Si tratta di un primo piatto di pasta molto gustoso, fatto con sugo di pomodoro fresco e melanzane fritte. Le melanzane, secondo quella che sono le antiche ricette, devono essere tagliate a fette. Tipico piatto dal sapore Mediterraneo, la pasta alla Norma è assolutamente da assaggiare. Scopriamo insieme come fare per realizzare facilmente a casa vostra la pasta alla Norma e quali sono i segreti per gustarla, secondo i dettami della tradizione siciliana, insieme ai propri cari.

Pasta alla norma, gli ingredienti

Per realizzare la pasta alla Norma serve un tempo di preparazione pari circa a 25 minuti. Al contempo, per la cottura invece sarà necessario un tempo di circa 60 minuti. Per realizzare dosi per 6 persone dovete comprare:

  • 500 grammi di sedani rigati
  • una melanzana Violetta
  • 150 grammi di ricotta di pecora salata siciliana
  • sale fino quanto basta.

Per il sugo, invece, dovete procurarvi:

  • 1,5 Kg di pomodori costoluti
  • 4 spicchi di aglio
  • un mazzetto di basilico
  • sale fino quanto basta.

Non dimenticate che per friggere dovete procurarvi l’olio extravergine d’oliva.

 

Come preparare la pasta alla Norma

Se dovete preparare la pasta alla Norma iniziate a lavare la melanzana Violetta che vi siete procurati. Spuntatele e tagliatele a fette di circa 8 mm ciascuno. Mettetele in una scolapasta. Cospargete con un po’ di sale e fatele “spurgare” per circa 15 minuti. Nel frattempo, potete lavorare i pomodori. Togliete il picciolo, lavateli con attenzione e tagliateli a metà. Una volta che avete fatto questa procedura, metteteli in un tegame. Aggiungete un po’ di sale, 3 spicchi d’aglio e un mazzetto di basilico. L’aglio potete anche ridurlo in quantità, ma ricordatevi che per rispettare i dettami della tradizione siciliana, dovete metterne in abbondanza. Cuocete il tutto per circa 30 minuti. Deve essere una cottura fatta a fiamma bassa. Trascorsi questi minuti, eliminate il basilico e passate i pomodori in un passaverdura a maglie fini. Una volta che avete ottenuto la passata, mettetela in una padella con lo spicchio d’aglio e ancora un po’ di basilico. Fate cuocere per altri 40 minuti circa, mescolando di tanto in tanto.

Leggi di più  Spaghetti con i gamberoni

La fase finale di preparazione della pasta alla Norma

Dopo che avete fatto questa prima parte per la preparazione della pasta alla Norma, ora dovete lavorare le melanzane. Mettete l’olio extravergine d’oliva in una pentola dai bordi alti. Fatelo arrivare alla temperatura di 180 gradi. Metteteci le melanzane una per volta e friggetele fino a quando non saranno ben dorate. Lasciatele poi riposare su una carta assorbente in modo tale che possano perdere l’olio in eccesso. Nel frattempo togliete il basilico dal sugo che avete, intanto, cotto. Aggiungete un po’ di olio a crudo e iniziate a cuocere la pasta. A pochi minuti dalla conclusione della cottura – così come indicato sulla confezione – spostateli all’interno del sugo. Saltate velocemente in modo tale da condire tutta la pasta. Ora potete mettere, quando sarà cotta adeguatamente, la pasta nel piatto. Aggiungete le melanzane fritte, fate una grattugiata abbondante di ricotta di pecora salata. Adesso, inserite nel piatto una fogliolina di basilico: siete pronti per gustare la pasta alla Norma. Sarà squisita!


Pasta alla Norma
Tempo di preparazione: PT25M
Tempo di cottura: PT1H
Tempo totale: PT1H25M
Voto: Vota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelle
Basato su Recensioni
La ricetta ti è piaciuta?
VOTA ADESSO
Ti piace questa ricetta?
Share on Facebook
Share on Twitter
Share on Linkdin
Share on Pinterest
Lascia un commento

Lascia un commento

searchbtcat
Potrebbe interessarti anche...