Ricette di Gusto

Spritz

Spritz, il cocktail “re” degli aperitivi

Spritz

 

È sempre l’ora dello Spritz! Un noto spot, ricorda che questo drink oramai è entrato a gamba tesa nella vita di tutti gli italiani, ma non solo. Perfetto per l’aperitivo, lo Spritz ha un sapore inconfondibile. Viene amato da tante persone perché è leggero, ha una gradazione alcolica contenuta e ha un gusto personalizzabile. Infatti, il suo tipico sapore amaro va riprodotto a seconda della gradazione che si sceglie: potrà avere un gusto più o meno forte. Preparare lo Spritz a casa è molto più facile del previsto e soprattutto, può risultare divertente. Questo cocktail nasce in maniera controversa. Infatti, si dice sia stato creato dai soldati austriaci che si trovavano in Triveneto nell’Ottocento. Le truppe austriache non riuscivano a bere i vini veneti che gli risultavano particolarmente alcolici e quindi, iniziavano a spruzzare il vino con l’acqua gasata usando la pistola da selz. Negli anni poi, nella zona tra Padova, Venezia e Treviso, terra di prosecco, si iniziava ad aggiungere a questo cocktail anche la stessa quantità di soda. Da qui nasce la vera e propria ricetta originale.

Le origini dello Spritz

Nel tempo poi, ovvero all’inizio degli anni 40-50, i barmen iniziavano ad aggiungere al drink un goccio di Aperol, ovvero il tipico liquore diventato oramai famosissimo. Dal colore arancione, Aperol era un aperitivo alcolico che esisteva già da diversi anni. I primi a creare l’aperol spritz così conosciuto furono proprio i baristi della terra del prosecco nel Nord Italia. Del resto, la sua origine è anche abbastanza nuova se si pensa che l’Aperol è nato nel 1919 a Bassano del Grappa come aperitivo alcolico del marchio Campari (dal 2003).

Leggi di più  Paella: ricetta originale con carne e pesce

Spritz, gli ingredienti

Per preparare lo spritz ci vuole in tempo di circa 5 minuti. Per un drink da circa 200 ml, ovvero un cocktail ideale per una persona, dovete comprare:

  • tre parti di prosecco;
  • uno spruzzo di seltz, di soda o di acqua minerale gassata;
  • due parti di Aperol;
  • una fetta di arancia.

Come preparare lo Spritz

La preparazione dello Spritz può essere fatta anche direttamente nel bicchiere da vino bianco. Aggiungete i cubetti di ghiaccio secondo le vostre preferenze e poi versate per tre parti del bicchiere il prosecco. Versate lentamente modo tale da non fare troppa schiuma. A questo punto aggiungete l’Aperol Spritz per due parti, in modo da dare quel caratteristico colore al drink. Per l’ultima parte del vostro drink, dovete inserire uno spruzzo di soda o di acqua minerale frizzante. È meglio utilizzare la pistola da selz oppure dotarsi di una bottiglia con sifone. Con un cucchiaio, girate il cocktail facendo un movimento dal basso verso l’alto in modo tale da non sgasarlo. Inserite all’interno una fettina d’arancia e il cocktail è pronto per essere servito.

Ci sono tante varianti dello Spritz. Nel Nord Italia quando si parla di spritz si parla di “vino sgasato” con acqua frizzante. Altrimenti vi è il Campari spritz che è a prevede di mettere questo liquore al posto dell’Aperol. Insomma, vi è l’imbarazzo della scelta se si pensa che molti paesi inseriscono in liquori da loro preferiti per realizzare questo cocktail.


Spritz
Tempo di preparazione: PT5M
Tempo di cottura: PT0M
Tempo totale: PT5M
Voto: Vota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelle
Basato su Recensioni
La ricetta ti è piaciuta?
VOTA ADESSO
Ti piace questa ricetta?
Share on Facebook
Share on Twitter
Share on Linkdin
Share on Pinterest
Lascia un commento

Lascia un commento

searchbtcat
Potrebbe interessarti anche...