Baccalà fritto in pastella


baccalà fritto in pastellaRicetta per baccalà fritto in pastella: Ecco come preparare un ottimo baccalà fritto in una croccante pastella tipica ricetta romana e napoletana.

Il baccalà fritto è un secondo piatto che può essere preparato in diversi modi. Sicuramente quello fritto in pastella è tipico per alcune tradizioni culinarie, che non può mancare soprattutto nei periodi delle feste. Per prima cosa, bisogna dissalare il baccalà, immergendo i pezzi in un recipiente d’acqua per circa 4 giorni cambiando l’acqua 2 volte al giorno. Ci sono alcune qualità di baccalà in commercio che sono pronte per la cottura, anche in  meno tempo. Ecco tutti i consigli relativi alla preparazione.

Ricetta Baccalà fritto in pastella

Ingredienti e dosi per 4 persone:

  • 800 gr di baccalà fatta a pezzi
  • olio extravergine d’oliva o olio di semi per friggere

Per la pastella:

  • 250 ml di acqua
  • 300 gr di farina
  • 15 gr di lievito di birra
  • 2 tuorli
  • 1 pizzico di sale

Come fare il baccalà fritto in pastella

Preparazione

In una ciotola capiente, sciogliere il lievito  nell’acqua, aggiungere la farina e cominciare a mescolare con un frustino, unire i rossi d’uovo e un pizzico di sale, amalgamare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Coprire la ciotola con un foglio di pellicola per alimenti e lasciar riposare la pastella per almeno un paio d’ore.

Sciacquate ed asciugare per bene i pezzi di baccalà.

Intanto far riscaldare l’olio in una tegame dai bordi alto.

A questo punto non vi resta che immergere ogni pezzo di baccalà prima nella pastella per poi immergerlo nell’olio caldo.

Friggere pochi pezzi di baccalà alla volta in modo da mantenere costante la temperatura dell’olio.

Quando risultano belli dorati toglierli dall’olio i pezzi di baccalà fritti in pastella e disporli in un piatto con un foglio di carta assorbente.

loading...