Brasato al Barolo




Brasato al BaroloIl brasato al Barolo è un piatto tipico della cucina Italiana e della tradizione Piemontese dove nasce la ricetta originale del brasato al Barolo.

Per cucinare in modo perfetto il brasato al barolo, bisogna seguire attentamente tutti i passaggi della preparazione. Questi vanno dalla marinatura, in cui la carne si insaporisce con il barolo e diventa morbida, alla metodo di cottura utilizzato che si chiama appunto “brasato” in cui la carne di manzo diventa tenera e saporita.


Ricetta Brasato al Barolo

Ingredienti per 6 persone:

  • 1,2 kg di carne magra della coscia di manzo
  • 1 litro di barolo
  • 2 cucchiai d’olio evo
  • 30 gr di burro
  • 30 gr di farina
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cipolla
  • 1 crosta di sedano
  • 1 carota
  • 2 foglie di lauro
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 rametto di maggiorana
  • 1 chiodo di garofano
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

Lavare, pulire e tritate gli aromi e le verdure. Metterli in un recipiente insieme alla carne di manzo e tutto il  barolo. Lasciar riposare almeno per 8 ore.

Prendere la carne, asciugarla, passarla nella farina e rosolarla per bene in padella con l’olio e il burro, regolare di sale e pepe.


Dopo che la carne ha assunto un bel colore, aggiungere il barolo con le verdure e gli aromi.

Coprire con un coperchio e cuocere il brasato al barolo a fiamma bassa per circa 3 ore.

Quando la carne è cotta, lasciarla intiepidire e tagliarla a fette.

Passare il fondo di cottura al passaverdura.


Disporre le fette di brasato al barolo nei piatti e servire con il sugo di cottura.

5 Comments

  • Simona , 21/12/2014 @ 16:00

    Ciao Mark, sono arrivata su questo sito ricercando il link della ricetta del filetto al forno del sito altaristorazione.myblog
    Ho cercato in rete e sono arrivata su questo blog, sei sempre tu? Ho cercato la ricetta in questione ma quella più simile che ho trovato è questa del brasato di vitello, mi ricordo che la marinatura è simile ma poi il manzo, dopo la rosolatura in padella continuava a cuocere in forno, ma non ricordo i dettagli con esattezza e ora ho ordinato 2 kg di filetto di manzo per natale e ho scoperto di non avere la ricetta!!!! Puoi aiutarmi? Avrei davvero bisogno della ricetta… ormai è un classico del natale a casa mia e tutti non vedono l’ora di assaggiarla! Prometto che poi salverò la ricetta al sicuro per non perderla più 🙂 Grazie, Simona

    • markjto , 21/12/2014 @ 22:16

      Ciao Simona, sono sempre io. Allora… tornando alla ricetta, lascia marinare la carne nel vino rosso (8-12 ore) con le spezie e gli aromi classici. Togli il filetto dalla marinatura (con questa, dopo averla filtrata puoi preparare una salsa facendola ridurre o farla addensare con la fecola di patate). Asciuga il filetto con della carta da cucina e farlo rosolare per bene in una padella con un filo d’olio. Sale, pepe e poi sistema il pezzo di carne in una teglia bassa (sulle eventuali verdure utilizzate nella marinatura) ed inforna a 180°C. Il tempo di cottura deve essere calcolato in 15-20 minuti per ogni chilo di carne (al sangue), 30 minuti per chilo per cottura media. Rigirare la carne a metà cottura. Ciao fammi sapere.

      • simona , 22/12/2014 @ 17:45

        Ciao Markjto e grazie mille!!!! Sono proprio i tempi di cottura e la temperatura le cose che non ricordavo.
        Devo assolutamente farti i complimenti perché la ricetta ha spopolato a casa mia 🙂
        Solo un’altra domanda, per ridurre la salsa non devo prima frullare tutta la marinatura? …non mi ricordo di aver mai messo la carne al forno con le verdure..
        Ti aggiornerò per il risultato! Grazie ancora, Simona.

        • markjto , 22/12/2014 @ 21:29

          Ciao Simona, effettivamente puoi utilizzare entrambi i metodi. In questo caso, segui quello che hai utilizzato l’ultima in modo che ottieni il risultato che già conosci (che tra l’altro è anche quello tradizionale). A presto, buon Natale e felice anno nuovo.

          • Simona , 22/12/2014 @ 22:16

            Perfetto! Grazie mille, mi hai fatto ricordare tutti i vari passaggi. Buon Natale e Buon Anno anche a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *