Ricette di Gusto

Pane Carasau

Pane Carasau, la ricetta tipica della Sardegna

Pane Carasau

 

Tipico e dal sapore eccellente, se si parla di Sardegna a tavola non si può non citare il Pane Carasau. Conosciuto anche come “carta musica”, si tratta di una specialità della cucina sarda che si abbina sia agli antipasti che ai secondi piatti. Il Pane Carasau si fa realizzando una sfoglia croccante e sottile che in genere, veniva preparata, nelle sue origini dalle donne sarde per i padri, i mariti e i fratelli pastori che andavano presto a lavorare nei pascoli. I pastori infatti, avevano bisogno di un cibo da portare con sé. Nel tempo, questa ricetta si è strutturata nella cucina sarda e la preparazione del Pane Carasau è diventata un rito vero e proprio. Scopriamo insieme come preparare in casa il Pane Carasau anche senza il forno a legna e perché vale la pena assaggiarlo.

Pane Carasau, gli ingredienti

Per realizzare il Pane Carasau, serve un tempo di preparazione di circa 20 minuti. Bisogna prevedere poi, un tempo di riposo di 3 ore e mezza circa e la durata della cottura che è di 7 minuti. Per realizzare circa 14 pezzi bisogna procurarsi:

  • 300 grammi di semola di grano duro rimacinata
  • 4 grammi di lievito di birra fresco
  • un pizzico di sale
  • 160 ml d’acqua.

Come preparare il Pane Carasau

Per preparare il Pane Carasau bisogna innanzitutto partire sciogliendo il lievito in 150 ml d’acqua. Poi procuratevi una planetaria perché è il metodo migliore per lavorare questo tipo particolare di pane. Mettete la farina nel robot, aggiungere l’acqua lentamente quasi a filo. Se serve, potete anche aggiungerne ancora un po’. Trascorso il tempo necessario, l’impasto avrà una consistenza abbastanza compatta. Quando è pronto, lasciatelo riposare in una ciotola coperta per circa 30 minuti. Adesso potete prendere il pane e dividerlo in diversi panetti, circa 6 oppure 7. Devono essere alti più o meno 4 millimetri e vanno messi su un telo da cucina, spolverato con la semola. Metteteli uno sopra all’altro, ma fate sempre attenzione a mettere un’adeguata quantità di semola, in modo tale che possano poi staccarsi facilmente. Il pane deve riposare per circa tre ore e più.

Leggi di più  Zuppa di Funghi

La fase finale di preparazione del Pane Carasau

Trascorso il tempo necessario, potete prendere questi pezzi di pane che avete intanto messo sui teli, e allargarli a circa 25 centimetri di misura. Il Pane Carasau a dire il vero dovrebbe essere largo almeno 40 centimetri, ma poi sarebbe difficile gestirlo in forno. Quindi io di solito mi fermo a una misura di circa 30 centimetri. Si può cuocere nel forno a 300° e quindi alla massima temperatura possibile per circa 15 minuti. Le “pizzette” vanno sistemate quindi nella teglia coperta con la carta forno. Ricordate sempre di spolverare il vassoio con un po’ di semola affinché la cottura sia ottimale. Durante la cottura il Pane Carasau si gonfia come una sorta di “palloncino”: in quel momento dovete staccare il vostro forno. In genere, questo tipo di pane dovrebbe essere cotto nel forno a legna però con questi piccoli accorgimenti vedrete che verrà bene anche nel forno di casa. Quando questo pane, così gonfiato, è pronto: lo potete togliere dal forno e sgonfiarlo con l’aiuto di un canovaccio. Vi consiglio di tagliarlo in modo da ottenere due differenti sfoglie. Le sfoglie vanno rimesse nel forno per qualche secondo giusto per farle seccare nella parte interna. Il risultato sarà strabiliante: il vostro Pane Carasau fatto in casa è pronto!


Pane Carasau
Tempo di preparazione: PT20M
Tempo di cottura: PT3H
Tempo totale: PT3H20M
Voto: Vota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelle
Basato su 8 Recensioni
La ricetta ti è piaciuta?
VOTA ADESSO
Ti piace questa ricetta?
Share on Facebook
Share on Twitter
Share on Linkdin
Share on Pinterest
Lascia un commento

Lascia un commento

searchbtcat
Potrebbe interessarti anche...