Ricette di Gusto

Pasta alla gricia

Oggi prepariamo la pasta alla gricia, ottimo primo piatto originario del Lazio

Pasta alla GriciaLa pasta alla gricia è un primo piatto tipico della cucina Laziale. Di seguito vi illustrerò i passaggi e gli ingredienti per preparare la ricetta della pasta alla gricia come da tradizione laziale.

Questa specialità viene anche chiamata “amatriciana in bianco“, in quanto presenta una preparazione e un procedimento simile a alla amatriciana, ma che non prevede l’utilizzo del pomodoro. Per cucinare una buonissima pasta alla gricia bisogna seguire le indicazione della ricetta tradizionale, che prevede l’utilizzo del guanciale, del pecorino romano, pepe nero e del formato di pasta da utilizzare tra rigatoni, mezze maniche, spaghetti, tonnarelli, bucatini o penne.

Il segreto della pasta alla gricia è proprio la semplicità del piatto, legata però alla qualità degli ingredienti che si utilizzano per cucinarla. Bisogna ricordare che le ricette per fare la pasta alla gricia sono quasi tutte simili, ma che possono variare in base alla consistenza che si vuole ottenere. Ciò dipende soprattutto dalla quantità di formaggio utilizzata durante la mantecatura, che deve essere accompagnata anche da qualche mestolo d’acqua di cottura della pasta.

Ricetta pasta alla gricia

Ingredienti per 4 persone: 

  • 360 gr di pasta
  • 200 gr di guanciale
  • 50 gr di pecorino romano
  • sale e pepe q.b.

pasta alla gricia

Come cucinare la pasta alla gricia

Per prima cosa bisogna munirsi di un tagliere e di un coltello a lama liscia per tagliare il guanciale a dadini o a listarelle. La grandezza del taglio del guanciale non deve essere troppo piccola ma piuttosto di una dimensione adeguata.

Adesso prendete una padella e ponetela sul fuoco a fiamma bassa. Unite il guanciale e lasciate che il grasso si sciolga, facendo rosolare anche lo stesso guanciale.

Leggi di più  Pasta e cavolfiore in bianco

Intanto mettete sul fuoco la pentola con l’acqua ed aggiungete solo un cucchiaio raso di sale. 

Lessate la pasta e scolatela al dente, poi unitela nel condimento alla gricia che avete preparato. Unite un mestolino d’acqua di cottura della pasta, circa la metà del pecorino grattugiato e una bella macinata di pepe nero.

Fate mantecare per bene la pasta nel condimento alla gricia, fino ad ottenere una consistenza quasi cremosa.

Distribuite la pasta alla gricia nei piatti, spolverate con altro pecorino e pepe.

Il consiglio dello Chef…

La pasta alla gricia deve essere servita non appena è stata messa nei piatti per poter gustare in pieno il suo sapore e per far rimanere inalterata la sua consistenza.

Storia della pasta alla Gricia

Il nome del piatto deriva dalla parola “Gricio”, che nella Roma del 1400 era utilizzata per identificare i panettieri o, per essere più specifici, indicavano lo spolverino che i panettieri utlizzavano per non sporcarsi di farina. Per l’appunto lo spolverino in questione si chiamava griscium.

La gricia, che deriva dall’arte bianca dei Grici, nei secoli è diventato uno dei sughi principe della cucina popolare romana e per molti versi si lega ad altre preparazioni capitoline come il sugo all’amatricina o la cacio e pepe.
La Gricia condivide quasi per intero gli ingredienti dei piatti sopraccitati e nel dettaglio, questa preprazione altro non è che una pasta alla amatricina in bianco, ossia senza l’uso del pomodoro o, nel caso della cacio e pepe, il procedimento è il medesimo ma con l’aggiunta del gianciale.


Pasta alla gricia
Tempo di preparazione: PT10M
Tempo di cottura: PT10M
Tempo totale: PT20M
Voto: Vota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 2 stelleVota Ricette di Gusto - 3 stelleVota Ricette di Gusto - 4 stelleVota Ricette di Gusto - 5 stelle
Basato su 13 Recensioni
La ricetta ti è piaciuta?
VOTA ADESSO
Ti piace questa ricetta?
Share on Facebook
Share on Twitter
Share on Linkdin
Share on Pinterest
Lascia un commento

Lascia un commento

searchbtcat
Potrebbe interessarti anche...