Pesto alla genovese




pesto alla genovese con ingredientiIl pesto alla genovese è una salsa fredda, utilizzata principalmente come condimento, che ha come ingrediente principale il basilico che ne determina anche la sua colorazione classica.

La prima notizia certa sull’origine del pesto alla genovese risale alla metà dell’800. In questo periodo viene pubblicata per la prima volta in un libro di cucina la ricetta del pesto con il nome di “pesto d’aglio e basilico”. Oggi per preparare il vero pesto alla genovese si devono utilizzare i 7 ingredienti tradizionali e tipici che sono proprio la base della ricetta originale. Infatti bisogna utilizzare il basilico genovese e più precisamente quello che viene raccolto nella zona di Pra’ (quartiere del ponente genovese). Questo basilico, dalle foglie piccole, viene indicato come indispensabile per la preparazione del vero pesto.

Oltre al basilico, bisogna utilizzare l’aglio ligure e più precisamente l’aglio di Vessalico, coltivato nella Valle Arroscia in provincia di Imperia. Questa varietà di aglio ha un sapore più delicato ed una migliore digeribilità. Anche l’olio deve essere tipico della riviera Ligure proprio perle sue caratteristiche che si prestano perfettamente a questo tipo di ricetta. Altri ingredienti sono il parmigiano reggiano, il fiore sardo e il sale grosso da cucina.

Oltre agli ingredienti tradizionale del presto alla genovese, per la sua preparazione è fondamentale il classico mortaio di marno munito di pestello in legno. In questo modo si riesce ad ottenere quella consistenza tipica che ne caratterizza anche il sapore.

Da questa versione classica vi è anche una versione più facile e veloce che si prepara utilizzano il frullatore. Vediamo nel dettaglio come preparare questa specialità delle cucina Ligure.

Ricetta originale pesto alla genovese

  • 50 gr di foglie di basilico ligure
  • 100 ml di olio extravergine d’oliva della riviera ligure
  • 2 spicchi d’aglio di medie dimensioni
  • 50 gr di pinoli
  • 35 gr di parmigiano reggiano
  • 15 gr di fiore sardo grattugiato
  • 2-3 grano di sale grosso

Come fare il pesto alla genovese

Sbucciare l’aglio e metterle nel mortaio con qualche grano di sale grosso. Pestare con il pestello in legno finché non raggiunge la consistenza di una crema.

Aggiungere i pinoli e continuare a pestare il tutto affinché questi ingredienti si possano amalgamare perfettamente.

Unire una prima parte di basilico e continuare a pestare il tutto ma questa volta con movimenti leggeri e regolari poi unire il resto del basilico e continuare a lavorare il tutto con il pestello finché non si ottiene una consistenza omogenea.

A questo punto è giunto il momento di unire i formaggi grattugiati per poi farli amalgamare agli altri ingredienti sempre utilizzando il pestello ed infine si aggiunge poco per volta l’olio continuando a pestare tutti gli ingredienti che intanto hanno dato vita al pesto alla genovese.


Consigli: per preparare il vero pesto alla genovese dovete utilizzare il mortaio di marmo in modo da poter ottenere quella tipica consistenza che con il frullatore non si ottiene.


Pesto alla genovese
Tempo di preparazione: 10M
Tempo totale: 10M
Voto: Vota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 2 stelleVota Ricette di Gusto - 3 stelleVota Ricette di Gusto - 4 stelleVota Ricette di Gusto - 5 stelle
Basato su 25 Recensioni
La ricetta ti è piaciuta?
VOTA ADESSO


Forse potrebbe interessarti anche...

Bavarese al limone
Torta con farina di cocco
Seppie ripiene al forno
Torta Fiesta
Torta Margherita soffice
Gamberoni al forno
Peperoni in padella
Treccia alla nutella
Patate gratinate al forno
Cassata Napoletana
Insalata di surimi
Cosce di pollo al forno: Ecco un’ottima ricetta

19
Lascia una recensione

avatar
9 Comment threads
10 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
11 Comment authors
CrismartinaFrancescaUlaMariella Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Fabiana Marinelli
Ospite
Fabiana Marinelli

Mai venute così buone!!!! Ottima ricetta, tutto perfetto dalle quantità ai tempi di cottura!!!! Grazieeeee

Ennio
Ospite
Ennio

Davvero i miei più sinceri complimenti, abbiamo appena finito di mangiare le cosce di pollo che ho preparato seguendo alla lettera la vostra ricetta. Tutto perfetto mi sa che proverò anche altre ricette. Ciao da Ennio.

Ilaria
Ospite
Ilaria

Le sto cucinando in questo momento e l’odorino che esce dal forno è irresistibile!!!! Prima ne ho assaggiato un pezzetto ed era veramente buonissimo!!! Consiglio a tutti questa ricetta e sono sicura che stasera farò un figurone!! Grazie mille =)

Aury
Ospite
Aury

appena infornate, ti farò sapere, in quanto non essendo cuoca provetta spero che dalle tue indicazioni vengano proprio buone!!! XD ma visti i commenti qui sopra lo saranno sicuramente…mmmm…che profumino che esce XD

aldo
Ospite
aldo

questa ricetta per quanto semplice mi piace la vado subito a provare poi ti diro il commento di mia moglie. ciao

Mariella
Ospite
Mariella

Ottime

Francesca
Ospite
Francesca

Finalmente un modo facile, veloce e saporito per i cosciotti di pollo! Li ho provati ieri sera. PERFETTI! Con la pelle croccante! GRAZIE Markjto! E complimenti 🙂

martina
Ospite

Ciao, che programma del forno sarebbe meglio utilizzare? Ventilato, statico sopra e sotto? Grazie Martina

Cris
Ospite
Cris

Ciao Markjto ,senti io farò i fusi proprio x stasera a cena ma avendo già un altro contorno li cucinerò senza patate,devo metterli sempre in una teglia oppure posso farli anche sulla griglia del forno? Vorrei che fosse croccante la pelle (di cui sono golosa) ma morbida la carne per la mia bimba di 17 mesi. Grazie da Cris.