Ristorante Cocktail Bar “Lucifero” – L’arte della Cruditè

Stile, arte e passione per la qualità al ristorante Lucifero a Viareggio.
Un percorso nel Paradiso della Crudité di Mare


Quando parliamo di pesce, la freschezza e la qualità sono gli ingredienti fondamentali con cui condire ogni piatto.
Questa è la filosofia del “Lucifero”, elegante e innovativo bistrot a Viareggio, che trasforma l’arte della Crudité di Mare in veri e propri Capolavori del gusto.

Ecco tre “segreti di mare” che forse stuzzicheranno la vostra curiosità – e sicuramente il vostro appetito –  sul ristorante cocktail bar “Lucifero”, ed ecco perché non dovreste davvero lasciarvelo scappare se vi trovate a Viareggio!

1) Il ristorante “Lucifero” è famoso per le sue prelibate Cruditè di Mare, ma qual è la vostra specialità?

La cura e l’amore per gli ingredienti freschi contraddistinguono ogni nostro piatto, ma, tra tutti, quello che più ci rappresenta ed esprime la nostra filosofia in cucina è il “Gran Tirreno” [in foto], Grand plateau di cruditè del nostro Mare.

Il piatto principe della nostra carta di cruditè di mare è chiamato “Gran Tirreno” ed è un plateau unico per la qualità e la varietà di pesce pescato e crostacei, dedicato a tutti gli amanti del crudo.
Fino a 11 diverse tipologie di crostacei e pesci nazionali e locali proposti in tartare, carpacci e assaggi al cucchiaio, per gustare tutto il sapore unico del nostro mare.

2) Solo a guardarlo, il “Gran Tirreno” promette un’apoteosi del gusto. Di quali elementi si compone?

Tonno rosso di Sicilia, Tracina, Palamita, Dentice, Mormora, Razza, Ombrina, Capesante, Ricci, Scampi rossi di sicilia, Sparnocchi di retina del Tirreno, Gamberi rosa: tutte le varietà di pesce, molluschi e crostacei vengono scelte e presentate in tutta la loro freschezza, attingendo a quello che di meglio può offrire il mercato nazionale, con una speciale attenzione a quello locale.

Che si tratti di pesci di 35 kg o di soli pochi etti, la preparazione del nostro pesce prevede sempre che sia acquistato intero e sfilettato con cura dai nostri chef, che prima scelgono i filetti più ricchi di polpa, da usare per le tartare, per poi passare a quelli più snelli, da destinare alla preparazione dei carpacci ed infine arrivare alla polpa più morbida, da utilizzare per gli assaggi al cucchiaio.

3) Una varietà che è pari solo alla qualità del piatto. La domanda che sorge spontanea è… da che cosa partire?

Dalle tartare presentate su base di una battuta di frutta di stagione, alle nostre salse in agrodolce e in riduzione di Aceto Balsamico con Passion fruit, dal sale Maldon, dal pepe di Sichuan, dall’Olio EVO aromatizzato, invitiamo sempre i nostri ospiti a divertirsi, a creare nuovi sapori e accostamenti personali e originali, rinnovando il gusto del palato, fra un boccone e l’altro, con il nostro sorbetto alla frutta di stagione.

Questo è quello che noi chiamiamo “la cucina del crudo”!


Un’arte della Crudité tutta da gustare e sperimentare, di cui sarebbe ben difficile tentare un’imitazione!



Forse potrebbe interessarti anche...

Gnocchi di patate senza uova
Spiedini di pesce al forno
Dentice al forno
Muffin al cocco
Patate novelle al forno
Pancake light
Torta kit kat
Olive sotto sale
Torta Fiesta
Salsa bernese
Torta bounty
Torta di compleanno al cioccolato
  • Rispondi