Gnocco fritto

Gnocco fritto: ricetta emiliana dello stuzzichino fritto più appetitoso

gnocco fritto

Lo gnocco fritto è una ricetta tipica del Nord Italia, in particolare dell’Emilia Romana, a base di pasta fritta dorata e croccante, da accompagnare con salumi e formaggi.
Si tratta di un vero e proprio “street food”, poiché viene venduto nelle bancarelle di cibo tipico e fritto sul momento. I triangolini di pasta fritta, infatti, vengono immersi dentro a grandi “calderoni” per la frittura. L’impasto dello gnocco fritto si gonfia “per magia” grazie al calore, andando ad assumere il tipico rigonfiamento della pasta fritta.
La ricetta originale dello gnocco fritto emiliano prevede un impasto a base di strutto, farina e lievito.
Per la ricetta dello gnocco fritto possiamo decidere se utilizzare il lievito di birra, oppure il lievito madre, che renderà un po’ più leggera la pasta fritta.
Vediamo il procedimento originale per preparare lo gnocco fritto emiliano, dorato e croccante all’esterno e soffice all’interno.

Ricetta originale gnocco fritto

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 gr farina 00
  • 250 ml acqua
  • 25 gr lievito di birra o 180 gr lievito madre
  • 70 gr strutto
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • olio di semi di girasole q.b.
  • sale q.b.

Procedimento:

Se utilizzate il lievito di birra per l’impasto della pasta fritta, spezzettatelo e mettetelo in una ciotola. Copritelo poi con acqua tiepida a filo, unite lo zucchero e fatelo sciogliere.
Incorporate anche 1 cucchiaio circa di farina 00, aggiungendone altra eventualmente, fino a ottenere una pastella morbida. Lasciate riposare per 10 minuti.

Su un piano da lavoro pulito formate la classica fontana con la farina e versatevi al centro la pastella di lievito così ottenuta. In alternativa, unitevi il lievito madre fatto a pezzettini. 
Inserite al centro anche lo strutto e, sui bordi, il sale e lo zucchero.
Impastate il tutto, amalgamando poco alla volta la farina, aggiungendo gradualmente acqua, fino ad ottenere un impasto liscio.

Formate dunque una pallina con l’impasto dello gnocco fritto e lasciate a lievitare per circa 4 ore (per il lievito di birra), o 8 ore (impasto con lievito madre).

Come friggere lo gnocco fritto

Trascorso il tempo della lievitazione, stendete l’impasto a uno spessore di circa 1/2 cm, quindi tagliatelo in tanti rombi. Friggete gli gnocchi fritti in abbondante olio caldo, fino a che non si saranno gonfiati e dorati per bene.

Tirate fuori uno ad uno i triangolini di pasta fritta e fateli asciugare su un foglio di carta assorbente, per eliminare l’olio in eccesso. Serviteli ben caldi.

Il consiglio dello Chef…


Gustate i vostri triangolini di pasta fritta con un bel tagliere di salumi e formaggi, ma anche con verdure sott’olio, olive o pomodori secchi. 
Per apprezzare al meglio lo gnocco fritto con salumi, avvolgete il triangolo di pasta intorno alla fetta di salame o prosciutto, in modo che il suo grasso si sciolga e crei un mix di sapori prelibato.


Gnocco fritto
Tempo di preparazione: 20M
Tempo di cottura: 15M
Tempo totale: 35M
Voto: Vota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelle
Basato su 0 Recensioni
La ricetta ti è piaciuta?
VOTA ADESSO