Panzanella




Panzanella toscana: come si fa?
Ecco la ricetta perfetta per il piatto freddo più amato dell’Estate

ricetta panzanella toscana

A casa mia, appena il sole inizia a scaldare, il forno viene rigorosamente spento. “Va in letargo estivo”, dico io a chi rivendica lasagne o altri manicaretti tanto buoni da mangiare, quanto lunghi e “faticosi” da cucinare.
Banditi dolci cotti e via alle Cheesecake di tutti i tipi e le forme, e via – ovviamente – ai piatti freddi estivi, leggeri e soprattutto senza cottura!!! La panzanella è una delle ricette estive più gettonate, praticamente da fare a cadenza quasi giornaliera…

Bastano pane e pomodoro…

La vera ricetta della panzanella toscana?
Pane raffermo, verdure fresche (come pomodori, cetrioli, cipolle) e poi qualche altra cosetta: io ci metto sempre il tonno, ma c’è chi apprezza anche l’uovo sodo o perfino la maionese.
A casa mia – non so se si è capito – la ricetta della panzanella è rigorosamente FREDDA! Quindi niente forno e niente fornelli, neanche per lessare quelle povere uova. Mi dispiace!
Amo preparare la panzanella fresca senza l’aggiunta di condimenti che la appesantirebbero, quindi no anche alla maionese. Di solito poi i più golosi la aggiungono direttamente nella propria porzione di pane e pomodoro e cetrioli. Ah, e non dimentichiamoci delle foglioline di basilico fresco!

Come condire la panzanella in modo equilibrato

Diciamo che a casa possiamo ormai definirci esperti della preparazione della panzanella: dosi, ingredienti ed equilibrio di sapori sono stati più volte testati, con vari esperimenti e varianti.

Gli ingredienti della panzanella, come vi ho detto, sono semplicissimi, poiché si tratta di un piatto toscano della tradizione e, come da tradizione, deve essere rigorosamente POVERO.

Ecco qualche errore da NON fare quando si vuole preparare la panzanella toscana

Il Pane:

Il pane per panzanella deve essere raffermo, il che vuol dire di uno (meglio due) giorni e la tradizione toscana vuole che sia pane toscano, dunque senza sale. Questo sembra un accorgimento di poco conto, ma vi assicuro che è importante per la riuscita del giusto equilibrio di sapori.

Non commettete l’errore di utilizzare il pane fresco, perché magari vi sembra migliore di quello vecchio: solo la mollica rafferma riuscirà a impregnarsi per bene con l’acqua e il sughetto del pomodoro fresco.
Dunque, meglio attenersi alla ricetta originale della panzanella toscana!!

Le verdure:

Ovviamente, trattandosi di un piatto estivo a base di verdure, la freschezza delle materie prime è fondamentale. Per i pomodori, meglio sceglierli non troppo maturi, né troppo poco. Diciamo che quelli da insalata vanno benissimo.
Solitamente si utilizzano pomodori e non pomodorini, ma se volete potete provare anche quelli.
La cipolla può essere bianca o rossa, ma meglio non esagerare, per evitare un sapore troppo pungente.

L’olio:

La ricetta della panzanella toscana è un piatto povero, sì, ma proprio perché è composta di pochi ingredienti, diventa fondamentale la scelta di un buon olio extravergine d’oliva.
Evitate assolutamente olio di semi o di sansa (terribili per le preparazioni fredde!) e comprate un olio di qualità. Vi assicuro che può fare la differenza!

Il tonno:

Se optate per preparare la panzanella con pane pomodoro cetrioli cipolla e tonno, vi consiglio di non utilizzare del tonno all’olio, ma quello al naturale. Questo perché spesso gli oli utilizzati per le preparazioni in scatola sono di scarsa qualità. Un tonno “buono”, invece, si sposerà perfettamente con gli altri ingredienti.

Ed ecco qua, dopo queste “dritte”, passiamo alle dosi della panzanella come la preparo io!

Ricetta panzanella toscana con dosi

Ingredienti: 

  • 300 gr pane toscano raffermo (di 1 o 2 giorni)
  • 1 cipolla rossa
  • 2 pomodori non troppo maturi
  • 2 cetrioli
  • 1 scatoletta di tonno
  • 4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • aceto balsamico q.b. (facoltativo)
  • foglie di basilico fresco q.b.
  • sale q. b.

Procedimento: 

1) Taglia il pane a pezzi grossolani e mettilo in ammollo dentro una ciotola di acqua fredda o molto fredda.

2) Quando il pane si sarà ben ammorbidito e risulterà facile sbriciolarlo tra le mani, toglilo dall’acqua, strizzalo e spezzettalo in una ciotola capiente.
Il pane della panzanella è praticamente “sbriciolato“, quindi meglio non lasciare pezzi di crosta di pane troppo grandi e ancora duri.

3) Condite il pane con l’olio e, se vi piace, qualche goccia di aceto balsamico. Io a volte lo aggiungo, a volte no, perché non a tutti i famigliari piace. In ogni caso, questo varia a seconda del gusto personale!

4) Nel mentre che il pane si insaporisce, lava e pulisci i cetrioli e tagliali a rondelle. Dividi poi a metà ogni rondella, così da ottenere dei dadini.
Lava e taglia allo stesso modo il pomodoro. Condisci le verdure con sale e un po’ d’olio.

5) Taglia a striscioline sottili la cipolla e unisci tutte le verdure al pane raffermo. Aggiungi qualche foglia di basilico fresco a pezzetti e mescola il tutto.

Et Voilà! La ricetta della panzanella toscana è pronta. Lasciala riposare in frigorifero almeno un’oretta, per servirla bella fresca.


P. S. – Post Gustum


Il consiglio per una panzanella perfetta è prepararla il giorno prima, o la mattina per la sera. Tutti gli ingredienti avranno il tempo per insaporirsi e legarsi tra loro.


Panzanella toscana
Tempo totale: 15M
Voto: Vota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelle
Basato su 12 Recensioni
La ricetta ti è piaciuta?
VOTA ADESSO
loading...


Forse potrebbe interessarti anche...

Torta bounty
Insalata di surimi
Cosce di pollo al forno: Ecco un’ottima ricetta
Pancake alla Nutella
Zucchine ripiene al forno
Gamberoni al sale
Polpo alla griglia
Olive sotto sale
Spiedini di pesce al forno
Fagottini alla nutella
Pancake light
Pastasciutta all’amatriciana