Panforte




Panforte: ricetta panforte di Siena, dolce della tradizione da gustare per le Festività Natalizie

ricetta panforte

Il panforte di Siena è un dolce che vanta origini molto antiche e anche curiose, per chi è appassionato di folklore e tradizioni gastronomiche.
Il Pan Forte è una delle specialità dolciarie che, tra i dolci di Siena, è oggi più famoso anche in altre parti d’Italia.
Tuttavia solo il panforte di Siena può fregiarsi del simbolo IGP – Indicazione Geografica Protetta.
Scopriamone di più su questo squisito dolcetto a base di frutta secca e miele, dalla sua nascita alla ricetta originale del panpepato, per preparare il vero panforte, sapori di una volta della tradizione.

Panpepato ricetta originale e tradizione del panforte

    1. Origini del panforte di Siena
    2. Panforte margherita e altre varianti 
    3. Ricetta Panforte originale

Origini del panforte di Siena

Il Pan Forte era in origine una semplice focaccia dolce, preparata con miele e farina di grano. Per questo, il panforte veniva chiamato (e le nonne lo chiamano ancora così!) “pane mielato“, o “melatello“.

Quando questi dolci di Siena venivano arricchiti anche con frutta secca (come uva e fichi), questa fermentava, conferendo un sapore un po’ acidulo.
Proprio da qui deriva il nome “panforte“, o “panpepato“.
Dal 1100, per evitare la fermentazione, tra gli ingredienti del panforte furono aggiunte le spezie, che, essendo costose, si trovavano principalmente nei conventi e nelle botteghe degli speziali.

La ricetta del panforte quindi si trasformò da dolce semplice, con pochi ingredienti, a un dolce ricco, da preparare in occasioni speciali, come le Festività natalizie.
Una leggenda narra, infatti, di come un tozzo di pane si trasforma per miracolo in un panforte, proprio la notte di Natale!

Panforte margherita e altre varianti

panforte al cioccolato

Come ogni dolce della tradizione che si rispetti, il panpepato ha dato origine ad alcune varianti.
Una delle più famose è il panforte al cioccolato, ideato nel 1820 da Giovanni Parenti, il fondatore della prima fabbrica di Pan Forte.
Probabilmente l’idea del Pan Forte al cioccolato deriva dall’imitazione della Torta Sacher, molto famosa in quegli anni.
Questa variante fu chiamata anche “panforte delle dame“, per il suo sapore più delicato.

Sempre nell’ ‘800, e precisamente nel 1879, fu ideato il panforte margherita, ad opera dello speziale Enrico Righi, come omaggio alla regina Margherita di Savoia, in visita a Siena.
Il panforte margherita è caratterizzato da un impasto più chiaro, in cui risaltano i canditi, e una copertura di zucchero vanigliato, che gli conferisce candore.

Ricetta panforte originale

Ingredienti per due tortiere di 18 cm di diametro: 

  • 150 gr miele
  • 150 gr zucchero semolato
  • 3 albumi
  • 250 gr mandorle tritate
  • 200 gr cedri candito
  • 150 gr noci tritate
  • 100 gr nocciole tritate
  • 100 gr scorze d’arancia candite tritate
  • 100 gr ciliegie candite e tritate
  • 100 gr fichi secchi tritati in modo grossolano
  • 8 gr cannella in polvere
  • 1 pizzico zenzero in polvere
  • 1 pizzico noce moscata
  • 1/2 cucchiaino di pepe macinato sul momento
  • 1 bicchierino di rum o grappa
  • farina q.b.
  • ostie q.b.
  • zucchero a velo q.b.

Procedimento:

Per preparare il panforte originale iniziamo col mettere in un pentolino lo zucchero e il miele. Facciamoli addensare a fuoco basso, rigirando continuamente con un cucchiaio di legno.

Nel frattempo mescoliamo in una ciotola le mandorle tritate finemente, noci, nocciole, cedro, scorze di arancia, ciliegie, fichi secchi, cannella, noce moscata, gli albumi, pepe e zenzero.
Se volete, potete inserire qualche mandorla intera nel pan forte.

Mescoliamo per bene tutti gli ingredienti del panforte, specialmente gli albumi, che dovranno amalgamarsi del tutto.

Per verificare la cottura dello sciroppo di miele e zucchero prendetene un po’ con i rebbi di una forchetta e immergetelo subito in acqua fredda. Se lo sciroppo risulterà fragile, significa che è pronto.
Togliamolo dal fuoco e versatelo a filo sul misto di frutta candita e spezie, mescolando il tutto energicamente.
Quando il composto sarà ben amalgamato, aggiungiamo un bicchierino di rum o grappa.

Cottura pan forte di Siena

Foderiamo due tortiere da 18 cm di diametro con della carta da forno, quindi ricopriamo il fondo e i lati con le ostie.
Versiamo il composto del Pan Forte fino a mezzo cm dal’orlo della teglia, facendo attenzione a non spostare le ostie. Cospargiamo la superficie con della farina bianca setacciata e livelliamo per bene, facendo aderire l’impasto per non lasciare buchi.

Cuociamo il panforte di Siena nel forno caldo a 150°C per circa 40 minuti. 

Terminata la cottura del Pan Forte, togliamolo dal forno, sformiamolo e facciamolo raffreddare, quindi spolveriamo la superficie con dello zucchero a velo.


Il panforte può essere conservato avvolto in pellicola trasparente in un luogo fresco e asciutto.


Panforte
Tempo di preparazione: 30M
Tempo di cottura: 40M
Tempo totale: 1H10M
Voto: Vota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelle
Basato su 1 Recensioni
La ricetta ti è piaciuta?
VOTA ADESSO
loading...


Forse potrebbe interessarti anche...

Torta con farina di cocco
Torta Fiesta
Cassata Napoletana
Polpette di ceci al forno
Insalata capricciosa
Gamberoni al sale
Pastasciutta all’amatriciana
Muffin al cocco
Cheesecake ricetta originale
Torta bounty
Ciambellone salato
Gnocchi di patate senza uova