Cinghiale in umido

Cinghiale in umido: ricetta della tradizione, con dosi e consigli per cuocere il cinghiale in umido

cinghiale in umido ricetta toscana

Il cinghiale in umido è una di quelle ricette di secondi di cacciagione che bisogna provare almeno una volta nella vita. Nella cucina toscana, la ricetta del cinghiale in umido è un classico molto amato, che tutte le buone zie e nonne sanno preparare.
Quando si vive in un piccolo paesino, a poca distanza dai boschi, capita spesso che qualche parente o amico cacciatore ci venga a trovare dicendo: “Ho un po’ di cinghiale, lo vuoi?“. Di ricette col cinghiale ce ne sono, dalle buonissime pappardelle al cinghiale, ai secondi di cacciagione arricchiti con olive e funghi.
La ricetta del cinghiale in umido, però, non la batte nessuno e, se ben cucinata, vi assicuro che il risultato è da leccarsi i baffi. 🐗
Tutti i ristoranti di cucina tipica toscana vantano sul menù il cinghiale in umido, da preparare con olive e odori, primo tra tutti le profumate foglie d’alloro.
Oggi vi propongo la ricetta del cinghiale in umido che mi ha convinto di più, dopo un po’di tentativi.
Si tratta di un mix di ricette col cinghiale con alle spalle anni e anni di cucina casalinga (zie, nonne, cugine e amiche di zie, nonne, cugine 😁). Quindi spero davvero che vi piaccia il mio modo di preparare il cinghiale in umido!
Fatemi sapere tramite commento.

Ricetta del cinghiale in umido

Ingredienti per 4 persone: 

  • 1 kg di carne di cinghiale
  • 300 grammi di pomodori pelati
  • 250 grammi olive nere
  • 4 carote
  • 2 cipolle
  • 3 gambi di sedano
  • 2 spicchi d’aglio
  • qualche foglia di alloro
  • bacche di ginepro
  • salvia
  • prezzemolo
  • rosmarino
  • bacche di ginepro
  • peperoncino q.b.
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • aceto q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale e pepe q.b.

Procedimento: 

Una cosa importante da fare quando vogliamo cucinare il cinghiale in umido, è lavare per bene la carne di cinghiale. Questo passaggio e la successiva marinatura faranno perdere alla carne di cinghiale il caratteristico sapore troppo pungente, il sapore di “selvatico”, come dicono qua in Toscana!

Tagliate la polpa di cinghiale a tocchetti e mettetela in una ciotola a marinare in acqua e aceto con tutti gli odori (cipolla, aglio, carote, prezzemolo, 1 gambo di sedano, salvia, alloro e rosmarino). La carne dovrà essere completamente coperta.
Il tempo di marinatura della carne di cinghiale è di almeno 12 ore.

Tempo di cottura del cinghiale in umido

Prepariamo quindi un trito con 1 cipolla, 1 rametto di rosmarino, 3 carote e 2 gambi di sedano.
Trascorso il tempo di marinatura, mettiamo il cinghiale in una pentola e facciamo cuocere a fuoco alto, per fargli fare acqua. Cuocere per circa 10 minuti.
Scoliamo quindi l’acqua e aggiungiamo l’olio e il trito di odori.
Quando il battuto di carote, cipolla e sedano inizia ad appassire, aggiungiamo anche del peperoncino, qualche bacca di ginepro e le olive nere.
Aggiustiamo di sale e pepe e lasciamo rosolare la carne per qualche minuto.
A questo punto aggiungiamo il vino rosso e facciamo cuocere il cinghiale a fiamma alta.
Quando il vino sarà evaporato, unite i pomodori pelati e 1 bicchiere d’acqua. Abbassiamo la fiamma e facciamo cuocere il cinghiale in umido per circa 2 ore.

Il tempo di cottura del cinghiale in umido potrà sembrarvi lungo, ma vi assicuro che il profumo intenso dell’alloro e degli altri odori, unita alla morbidezza della carne del cinghiale in umido vi ripagheranno di tutto!
Io consiglio come contorno delle ottime patate arrosto croccanti.

Ah, vi volevo dì un’artra ‘osa…*

In alcune ricette del cinghiale in umido vengono aggiunte le olive denocciolate, ma devo dirvi che qua in Toscana non amiamo troppo queste “raffinatezze”.
Preferisco quindi le “vere” olive nere intere, ancor meglio se del proprio ulivo.
La cucina della Toscana è proprio come i suoi abitanti: semplice, buona e autentica.


* Vi volevo dire un’altra cosa.


Cinghiale in umido
Tempo di preparazione: 20M
Tempo di cottura: 2H20M
Tempo totale: 2H40M
Voto: Vota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelleVota Ricette di Gusto - 1 stelle
Basato su 0 Recensioni
La ricetta ti è piaciuta?
VOTA ADESSO