Torta all’arancia

Profumata torta all’arancia: dolcezza da rivivere fra fratelli

 

A casa mia la torta all’arancia veniva preparata rigorosamente dalla nonna per il compleanno di mio fratello. Uova, zucchero e farina e il succo e la scorza di arancia, che subito diffondevano per tutta la cucina un profumo invitante e gentile.
E pensate che a mio fratello i dolci all’arancia non piacevano nemmeno! Da piccolo, anzi, tutte le torte con frutta e agrumi erano assolutamente da evitare. Ma quella della nonna, con la sua bella copertura di zucchero a velo e la consistenza soffice delle vere torte fatte in casa, gli faceva dimenticare la sua ostilità contro le arance! 😉

Io mi divertivo a vedere la torta lievitare in forno, fino a raggiungere una bella altezza e a diventare morbida e profumata. Ecco quindi la mia ricetta della torta all’arancia della nonna, rivisitata un pochino. Se volete aggiungere al dolce con l’arancia un tocco di bontà in più, potete aggiungere all’impasto qualche pepita di cioccolato.
L’abbinamento cioccolato e arancia è sempre gradito, in una torta poi! 🙂

Cominciamo subito!

Leggi tutto

Zuppa di zucca

zuppa di zucca

Ricetta zuppa di zucca gialla e funghi: tutto il profumo dell’autunno!

zuppa di zucca

Tepore, profumo d’autunno e dolce cremosità: questo è ciò che mi viene in mente quando penso alla zuppa di zucca, la ricetta di zuppa autunnale per eccellenza.
Nei mesi di Ottobre e Novembre, ma anche più in là, in quelli invernali, la zucca è un ortaggio versatile che ci viene incontro per tantissime preparazioni di zuppe, vellutate, o anche ricette dolci, come crostate o torte.

A differenza della vellutata di zucca (che adoro!), la ricetta della zuppa di zucca è composta da zucca tagliata a pezzetti che, come in ogni zuppa che si rispetti, “si devono sentire“.
La consistenza quindi è quella avvolgente e consistente di una vera zuppa, insaporita con i funghi, altri grandi protagonisti autunnali, e resa più cremosa dalle patate.
Possiamo servire la nostra zuppa di patate e zucca con dei crostini di pane abbrustolito, oppure, se volete, anche con farro o riso.
In questo modo andremo a creare una specie di “minestra di zucca” calda e saporita.

Preparare la zuppa calda con la zucca mi riporta subito alla mia infanzia, ai “calderoni” pieni di brodi bollenti per riscaldare i bimbi durante i primi freddi…
Ma torniamo ai giorni nostri e vediamo come preparare la zuppa di zucca, patate e funghi! 😉 

Leggi tutto

Palline di cocco

dolcetti al cocco ripieni di nutella

Palline di cocco ripiene di nutella: 
dolce al cocco troppo buono per essere vero!

palline cocco e mascarpone

Le palline di cocco, o praline al cioccolato e cocco, sono dei dolcetti appetitosi e dal gusto avvolgente.
Si tratta di dolci al cocco mignon, ripieni con una golosa farcitura di crema di nocciole (Nutella o Nocciutella).
Buone e semplici, le palline al cocco ripiene diventeranno il vostro snack dolce preferito!
Perfette anche da portare a una cena fra amici, perché sono facili da fare e piacciono davvero a tutti.
Attenzione però a non mangiarne troppe e fare indigestione di queste dolcissime palline di cocco e cioccolata… perché una tira l’altra! 😉

Questa è una ricetta per palline di cocco senza ricotta e senza cottura, da servire ripiene oppure semplici, così come sono.
Ecco la ricetta nel dettaglio per i dolcetti cocco e mascarpone. 

Leggi tutto

Cornetti integrali

ricetta cornetti integrali

Buoni, sfoglianti e poveri di calorie: ecco come preparare in casa i cornetti integrali

ricetta cornetti integrali

Le brioches integrali sono un’idea di colazione sana e gustosa. Se avete provato i cornetti integrali al bar e vi sono piaciuti, oggi con questa ricetta potrete prepararli voi stessi.
I cornetti integrali fatti in casa sono davvero buonissimi, soffici e perfetti da soli, o da riempire con una marmellata ai frutti di bosco o all’albicocca.
Anche ripieni di Nutella non sono male, ma… se volete una ricetta dei cornetti con farina integrale, forse la nutella è meglio evitarla, giusto?
Tranquilli: ecco come preparare una colazione povera di calorie ma ricca di gusto, con pochissimi ingredienti. 

Leggi tutto

Dolce allo yogurt e gocce di cioccolato

dolce yogurt e cioccolato fondente

Buono, soffice e arricchito di pepite di cioccolato. 
Ecco la ricetta del mio dolce allo yogurt semplice!

Di torte allo Yogurt ce ne sono tanteeee… credevo fosse l’ultima, e invece no!
Citazioni musicali a parte… 😉 Di dolci allo yogurt ne esistono davvero moltissimi: con o senza cottura, con yogurt magro o alla frutta e arricchite di vari altri ingredienti.

Oggi vi propongo un dolce allo yogurt facile facile, da preparare soltanto con gli albumi d’uovo. Si tratta di una torta di albumi particolarmente utile nel caso abbiate usato solo i tuorli per qualche altra preparazione.
Dopo averli montati a neve, formeremo un bell’impasto con aggiunta di yogurt bianco e pepite di cioccolato fondente.
Io vi consiglio quelle Perugina, che sono particolarmente buone, secondo me.

Passiamo a tutto il procedimento passo passo per preparare il dolce allo yogurt e cioccolato fondente. 

Leggi tutto

Vellutata di patate

crema di patate dolci

Primo piatto avvolgente e corposo: 
squisita ricetta della vellutata di patate olio e timo

Tra le ricette di vellutate di verdure che preferisco c’è questa nuova scoperta del periodo. Corposa, saporita e semplice da fare: la vellutata di patate dolci è un piatto da provare.
È leggera e poco calorica, perfetta da alternare a un primo piatto di pasta, ma anche calda, nutriente e saporita.
Vi scalderà i cuori e i palati, con un sapore unico dato appunto dalla presenza della patata dolce, insaporita con un po’ di timo e basilico e parmigiano fresco grattugiato.

Mi raccomando! Quando prepariamo una ricetta di vellutata, che sia di zucca o di altri ortaggi, fate attenzione a utilizzare un olio extravergine d’oliva di ottima qualità.
Più buono è, più il sapore diventa avvolgente!
Anche per questa crema di patate il discorso è lo stesso. Vediamo subito la ricetta completa per la vellutata con patate e timo. 

Leggi tutto

Ghiaccioli fatti in casa

Ghiaccioli fatti in casa: come preparare i ghiaccioli alla fragola fai da te!

Con i caldi estivi, torna la voglia di ghiaccioli alla frutta, gelati e dessert freschi… possibilmente anche leggeri!
Avete presente quella voglia di dolce e fresco che prende a metà del pomeriggio? Ebbene, io sì, e vi assicuro che qui a casa i gelati se ne vanno alla velocità della luce!
Allora ho pensato a un’alternativa economica e più salutare ai classici ghiaccioli di frutta, ed ecco qua il risultato: ghiaccioli fatti in casa alle fragole.
Solo tre ingredienti: le fragole (nel mio caso quelle fresche dell’orto del Nonno!), zucchero e acqua.
Basterà preparare uno sciroppo di acqua e zucchero, frullare le fragole e utilizzare delle apposite formine per ghiaccioli.
Se non ne avete, potete preparare il vostro ghiacciolo fatto in casa alla frutta anche utilizzando vecchi vasetti di yogurt, lavati e asciugati. Uno stecchino da gelato o da spiedino come stecco e il gioco è fatto!
Ma vediamo subito il procedimento semplicissimo per preparare i ghiaccioli di fragole fatti in casa. 

Leggi tutto

Tortino di zucca e mele

ricetta tortino di zucca mele e brie

La torta salata più buona e sorprendente che ci sia: tortino di zucca e mele con tocchetti di formaggio brie

tortino di zucca e brie

Il tortino di zucca e mele è una torta salata con la zucca davvero particolare, che si prepara in forno con pochi semplici ingredienti.
Forse l’abbinamento tra zucca e mele può farvi storcere il naso, ma unito alla sapidità della pasta brisée e delle spezie, questa quiche salata risulterà davvero deliziosa.
Il brie aggiunto a fine cottura è il segreto finale in più, dà quel tocco di cremosità che in una torta salata ci vuole sempre!

A volte con questa ricetta della torta di zucca e mele si preparano dei piatti dolci, ma da quando ho provato l’abbinamento per realizzare un tortino salato di zucca, non l’ho più lasciato.
Inoltre, se si utilizzano ingredienti come il rotolo di pasta brisée già pronta e la polpa di zucca tagliata, la preparazione diventa anche più veloce.

Quindi vediamo subito la ricetta del tortino di zucca salato nel dettaglio, con dosi e procedimento completi. 

Leggi tutto

Ciliegie sciroppate

come fare ciliegie sciroppate

Come fare le ciliegie sciroppate. Dosi, consigli e procedimento completo

Le ciliegie sciroppate fatte in casa si preparano con ciliegie belle mature, zucchero e acqua.
Nelle giuste dosi, le ciliegie sciroppate si rivelano un ottimo dessert di frutta, o una merenda gustosa e dolcissima.
Vedrete che una tira l’altra e queste ciliegie sotto zucchero piaceranno molto anche ai bambini.

Quando preparare le ciliegie sciroppate?
Per consumare un po’ di ciliegie, quando gli alberi sono troppo carichi e -diciamocelo- ci sono venute un po’ a noia!
Oppure anche come base per preparazioni di cucina varie, dai dessert (torte, dolci alla panna) ai secondi (eh sì, come la ricetta delle fettine di tacchino alle ciliegie).

Quindi non si tratta soltanto di un buon modo su come conservare le ciliegie più a lungo: le ciliegie sotto zucchero sono anche una risorsa molto versatile.

Che ne pensate di gustarle anche come guarnizione di un buon gelato alla crema? Mmh devo provarlo al più presto! 😉

Vediamo subito nel dettaglio la preparazione delle ciliegie sciroppate.

Leggi tutto

Torta mimosa al cioccolato

torta mimosa al cioccolato

Ricetta della torta mimosa al cioccolato e fragole, una profumata variante della torta mimosa classica al cioccolato!

torta mimosa al cioccolato

La torta mimosa è uno dei dolci tipici della Festa della donna e della mamma, che in occasione dell’8 Marzo non può mancare.
Questa versione della torta mimosa al cioccolato è un’ottima idea sia per celebrare l’importante ricorrenza, sia per provare una nuova ricetta per una torta al cioccolato e fragole buonissima.

Gli amanti del cioccolato non avranno niente da ridire! La torta mimosa al cioccolato si compone di un pan di spagna al cioccolato (rigorosamente preparato in casa con uova, cacao, zucchero e farina), una bella crema al cioccolato disseminata di fragoline fresche e l’immancabile “sbriciolatura” di copertura.
Io ho utilizzato lo stampo a forma di cuore, ma va benissimo anche una teglia da forno dal diametro 18 o 20 cm.

Correte il rischio di profumare di cioccolato tutta la cucina!! 😀

Vediamo insieme come preparare la torta mimosa al cioccolato e fragole, con tutti i passaggi e i consigli per la decorazione finale (che fa la differenza!).

Leggi tutto

Sbriciolata alla ricotta

Torta sbriciolata alla ricotta

Sbriciolata alla Ricotta buona e bella.
La torta ricotta e cioccolato più sbriciolona che ci sia!

Torta sbriciolata alla ricotta
Torta ricotta e cioccolato con le briciole

La torta sbriciolata alla ricotta è promossa a pieni voti tra le torte semplici, perfette per una cena tra amici o per una domenica di pioggia da passare in casa per forza.
È una delle torte alla ricotta più d’effetto e vi assicuro che vi innamorerete del dolce contrasto tra il croccante delle “briciole” e il morbido ripieno di ricotta.
Gli ingredienti per la sbriciolata alla ricotta sono pochi e genuini, infatti vi basteranno farina zucchero e burro (si tratta infatti di una torta di ricotta senza uova!).
Per il ripieno procuratevi dell’ottima ricotta fresca; io prendo quella dal mio amico pastore, davvero a km 0! 😉

Inoltre si è soliti aggiungere nel ripieno della torta sbriciolata alla ricotta alcune gocce di cioccolato fondente, e vi consiglio quelle della Perugina.
Vi consiglio anche, dopo che avrete preparato questa torta con la ricotta, di far sparire dalla circolazione le gocce di cioccolata avanzate… vanno a ruba e una tira l’altra!!!!! 😀

Cominciamo subito la preparazione della torta sbriciolata!

Leggi tutto

Panzanella

ricetta panzanella toscana

Panzanella toscana: come si fa?
Ecco la ricetta perfetta per il piatto freddo più amato dell’Estate

ricetta panzanella toscana

A casa mia, appena il sole inizia a scaldare, il forno viene rigorosamente spento. “Va in letargo estivo”, dico io a chi rivendica lasagne o altri manicaretti tanto buoni da mangiare, quanto lunghi e “faticosi” da cucinare.
Banditi dolci cotti e via alle Cheesecake di tutti i tipi e le forme, e via – ovviamente – ai piatti freddi estivi, leggeri e soprattutto senza cottura!!! La panzanella è una delle ricette estive più gettonate, praticamente da fare a cadenza quasi giornaliera…

Bastano pane e pomodoro…

La vera ricetta della panzanella toscana?
Pane raffermo, verdure fresche (come pomodori, cetrioli, cipolle) e poi qualche altra cosetta: io ci metto sempre il tonno, ma c’è chi apprezza anche l’uovo sodo o perfino la maionese.
A casa mia Рnon so se si ̬ capito Рla ricetta della panzanella ̬ rigorosamente FREDDA! Quindi niente forno e niente fornelli, neanche per lessare quelle povere uova. Mi dispiace!
Amo preparare la panzanella fresca senza l’aggiunta di condimenti che la appesantirebbero, quindi no anche alla maionese. Di solito poi i più golosi la aggiungono direttamente nella propria porzione di pane e pomodoro e cetrioli. Ah, e non dimentichiamoci delle foglioline di basilico fresco!

Come condire la panzanella in modo equilibrato

Diciamo che a casa possiamo ormai definirci esperti della preparazione della panzanella: dosi, ingredienti ed equilibrio di sapori sono stati più volte testati, con vari esperimenti e varianti.

Gli ingredienti della panzanella, come vi ho detto, sono semplicissimi, poiché si tratta di un piatto toscano della tradizione e, come da tradizione, deve essere rigorosamente POVERO.

Ecco qualche errore da NON fare quando si vuole preparare la panzanella toscana

Il Pane:

Il pane per panzanella deve essere raffermo, il che vuol dire di uno (meglio due) giorni e la tradizione toscana vuole che sia pane toscano, dunque senza sale. Questo sembra un accorgimento di poco conto, ma vi assicuro che è importante per la riuscita del giusto equilibrio di sapori.

Non commettete l’errore di utilizzare il pane fresco, perché magari vi sembra migliore di quello vecchio: solo la mollica rafferma riuscirà a impregnarsi per bene con l’acqua e il sughetto del pomodoro fresco.
Dunque, meglio attenersi alla ricetta originale della panzanella toscana!!

Le verdure:

Ovviamente, trattandosi di un piatto estivo a base di verdure, la freschezza delle materie prime è fondamentale. Per i pomodori, meglio sceglierli non troppo maturi, né troppo poco. Diciamo che quelli da insalata vanno benissimo.
Solitamente si utilizzano pomodori e non pomodorini, ma se volete potete provare anche quelli.
La cipolla può essere bianca o rossa, ma meglio non esagerare, per evitare un sapore troppo pungente.

L’olio:

La ricetta della panzanella toscana è un piatto povero, sì, ma proprio perché è composta di pochi ingredienti, diventa fondamentale la scelta di un buon olio extravergine d’oliva.
Evitate assolutamente olio di semi o di sansa (terribili per le preparazioni fredde!) e comprate un olio di qualità. Vi assicuro che può fare la differenza!

Il tonno:

Se optate per preparare la panzanella con pane pomodoro cetrioli cipolla e tonno, vi consiglio di non utilizzare del tonno all’olio, ma quello al naturale. Questo perché spesso gli oli utilizzati per le preparazioni in scatola sono di scarsa qualità. Un tonno “buono”, invece, si sposerà perfettamente con gli altri ingredienti.

Ed ecco qua, dopo queste “dritte”, passiamo alle dosi della panzanella come la preparo io!

Leggi tutto

Tortino cuore caldo

tortino cuore caldo

Lasciati conquistare dalla sua scioglievolezza… ♥ Tortino al cioccolato fondente da amare Non so voi, ma quando vedo il tortino dal cuore caldo tra i dessert di un ristorante, sento anche il mio cuore sciogliersi e le mie labbra pronunciare – quasi involontariamente – le parole “Sì, lo voglio!“. Non c’è tortina di cioccolato o … Leggi tutto

Pancake light

pancake light alla banana

Pancake light: ricetta pancake alla banana, pancake senza latte e senza farina!

pancake light alla banana

I pancake light alla banana sono un’ottima ricetta di pancake senza latte, che si può preparare velocemente per una colazione nutriente, o quando abbiamo voglia di un dolcetto light e genuino.
I pancake alla banana, infatti, si preparano davvero in 5 minuti e giusto il tempo di cuocerli in padella, e hanno bisogno di pochissimi ingredienti, quindi sono a prova di tempo in cucina!

Io amo mangiare i pancake alla banana quando ho voglia di una colazione un po’ più nutriente, che mi faccia arrivare senza fame fino all’ora di pranzo.
Essendo una ricetta di pancake senza latte né farina, i pancake light sono anche indicati per chi ha intolleranze!

Si possono anche preparare i pancake senza lievito alla banana? La risposta è sì: il risultato finale verrà su per giù lo stesso, ma con pancake alla banana un po’ meno gonfi.

Quanto alle dosi dei pancake con banana, io di solito ne cucino uno a testa, perché li trovo davvero sostanziosi!

Ovviamente, essendo dei pancake light, io li preparo senza aggiunta di zucchero, ma non temete: i pancake alla banana sono già dolci di per sé, grazie alla banana che è molto zuccherina.
L’unico accorgimento è quello di preparare i pancake con banane molto mature, in modo che si riducano facilmente a un impasto morbido per pancake e siano dolci al punto giusto.

Passiamo subito alla preparazione dei pancake light senza latte né farina!

Leggi tutto

Lemon Curd

lemon curd

Lemon Curd: ricetta della crema al limone profumata dall’accento Anglosassone

lemon curd

Crema al limone spalmabile Lemon Curd, una dolce scoperta!

Lemon Curd è una crema a limone e scorze di agrumi grattugiate, ideale per farcire dolci e torte.
La ricetta della Lemon Curd ha origini anglosassoni, quando, tra il XIX e XX secolo, Dame e Lords consumavano questa confettura di limoni e agrumi all’ora del tè.

Tradizionalmente, infatti, la Lemon Curd inglese è servita spalmata sul pane o sugli Scones, tipici dolcetti scozzesi dalla morbidezza simile alle brioche.

Gli utilizzi della Lemon Curd, ricetta ormai diffusasi in tutta Europa, sono in realtà vari: possiamo farcirci pan di Spagna, muffin, pancake o gustarla sulle fette biscottate.
C’è chi ama gustarla anche nello yogurt e personalmente vorrei provare a farcirci i bignè per un profitterol diverso dal solito! Vi farò sapere se funziona.

Anche se può ricordare la confettura di limoni, ma più cremosa e profumata, la Lemon Curd si può conservare, però, per pochi giorni in frigorifero, proprio come la nostra crema tradizionale.
Ecco quindi la mia ricetta della Lemon Curd ai limoni.

Leggi tutto

Frittelle di zucca

frittelle di zucca salate

Frittelle di zucca: come fare le frittelle di zucca dolci e la pastella per frittelle salate. Nella mia ricerca della ricetta per frittelle di zucca perfetta, ho incontrato molte varianti della pastella per frittelle, alcuni impasti per frittella dolce, altri per saporite frittelle salate. Devo dire che tra i dolci con zucca che ho provato, le … Leggi tutto

Croque Madame

ricetta croque madame, toast con l'uovo francese

Croque Madame e Croque Monsieur: il delizioso toast con l’uovo della colazione francese Il Croque Madame è la variante più ricca del sandwich Croque Monsieur, con una marcia in più, tipica delle Dames 😉 , che consiste nella presenza dell’uovo fritto sul toast, col tuorlo cremoso e irresistibile. Forse lo si può capire da come ne parlo, … Leggi tutto

Panforte

ricetta panforte

Panforte: ricetta panforte di Siena, dolce della tradizione da gustare per le Festività Natalizie

ricetta panforte

Il panforte di Siena è un dolce che vanta origini molto antiche e anche curiose, per chi è appassionato di folklore e tradizioni gastronomiche.
Il Pan Forte è una delle specialità dolciarie che, tra i dolci di Siena, è oggi più famoso anche in altre parti d’Italia.
Tuttavia solo il panforte di Siena può fregiarsi del simbolo IGP – Indicazione Geografica Protetta.
Scopriamone di più su questo squisito dolcetto a base di frutta secca e miele, dalla sua nascita alla ricetta originale del panpepato, per preparare il vero panforte, sapori di una volta della tradizione.

Leggi tutto

Cartellate

cartellate ricetta

Cartellate o carteddate pugliesi: ricetta originale delle carteddate fritte

cartellate ricetta

Le cartellate, chiamate in dialetto “carteddate“, sono dei dolcetti fritti tipici della Puglia, che di solito vengono preparati in occasione delle festività, come Natale, Pasqua o Carnevale. A Natale poi, le carteddate non possono mancare!
La ricetta delle cartellate pugliesi si prepara con pochi ingredienti, che permettono di creare il tipico impasto delle cardellate, aromatizzato con un po’ di scorza di limone.
Ma il tocco di gusto in più delle cartellate pugliesi è dato dall’innaffiarle, a cottura ultimata, con abbondante vin cotto e spolverarle con una manciata di cannella e, se volete, con dello zucchero a velo.
Una vera dolcezza e specialità della Puglia, che si presenta anche molto invitante a vedersi, poiché le cartellate assumono la tipica forma a rondellina, a canestrino arrotolato cosparso di vin cotto.
Diffidate quindi dalle cartellate troppo “pallide”! 😉
Ecco il procedimento originale per preparare le cartellate, con la ricetta tipica pugliese.

Leggi tutto

Alfajores de maicena

alfajores de maicena con dulce de leche

Alfajores de maicena con dulce de leche: tranquilli, non sto dando i numeri, ma le dosi di una ricetta coi fiocchi!

alfajores de maicena con dulce de leche

Gli alfajores de maicena sono biscotti tradizionali dell’Argentina e oggi diffusi in tutta l’America latina.
Gli alfajores sono formati da due dischi di frollini a base di maizena, farciti con il dulce de leche, una confettura simile al mou, o al caramello. Il dulce de leche si ottiene infatti facendo bollire il latte zuccherato per alcune ore, fino a che non si addensa.
Se volete preparare gli alfajores de maicena originali, potete sia acquistare il dulce de leche già pronto, sia prepararlo facendo bollire 2 ore un barattolo di latte condensato zuccherato in una pentola piena d’acqua. In questo secondo caso, ricordatevi di coprire sempre completamente il barattolo con l’acqua, perché altrimenti rischia di esplodere!
A cottura terminata, fate raffreddare, toglietelo dall’acqua e consumate subito il dulce de leche, oppure conservatelo nel barattolo sigillato.
Se amate le cose dolci, ma dolci per davvero, sentirete che delizia mangiare la crema dulce de leche a cucchiaiate, un po’ come il miele o la nutella!
Personalmente, la trovo fin troppo stucchevole da sola e preferisco consumarla come farcitura interna degli alfajores argentini.
Vi lascio subito alla ricetta degli alfajores de maicena, fatemi sapere se vi piacciono!

Leggi tutto